Come aggiungere uno stile CSS utilizzabile nei blocchi di Gutenberg

La flessibilità dei blocchi di Gutenberg è riscontrabile anche nella facilità con cui possiamo applicare degli stili CSS personalizzati in modo mirato, creando le relative classi nella sezione Personalizza di WordPress e poi inserendole nell’opzione Avanzate del blocco che vogliamo influenzare. Anche se la giustificazione del testo viene spesso sconsigliata …

Usare l’inspector di Chrome per individuare il codice CSS

Condividi se ti piace!

Un ottimo tutorial sull’uso dello strumento ‘ispeziona elemento’ presente nel browser Chrome per individuare il codice dei fogli stile CSS, comprensivo di video che vi ripropongo anche separatamente qui sotto. Anche se non specifici per WordPress, il tutorial e il video possono risultare particolarmente utili per familiarizzare con questo utilissimo strumento di ispezione del codice CSS di un tema e poter così intervenire nella sua personalizzazione.

Alcuni contenuti e funzionalità non sono disponibili a causa delle impostazioni da te scelte per i cookie!

Ciò accade in quanto i contenuti e le funzionalità identificate come “Google Youtube” utilizzando cookie che hai scelto di mantenere disattivati. Per poter consultare questo contenuto o usare questa funzionalità ti preghiamo di abilitare nuovamente i cookie: clicca qui per accedere alle tue impostazioni personali per i cookie.

Condividi se ti piace!

Trovare il codice CSS di un elemento con l’inspector del browser

Condividi se ti piace!

Un utilissimo video che aiuta a capire come identificare il codice del foglio stile CSS all’interno di una pagina web per poterlo poi utilizzare in fase di personalizzazione. In questo caso il codice viene utilizzato nell’editor HTML Dreamweaver, ma i concetti introdotti nella prima metà del video sono sicuramente utili anche a chi volesse fare pratica con i fogli stile CSS per la personalizzazione di un sito in WordPress.

Alcuni contenuti e funzionalità non sono disponibili a causa delle impostazioni da te scelte per i cookie!

Ciò accade in quanto i contenuti e le funzionalità identificate come “Google Youtube” utilizzando cookie che hai scelto di mantenere disattivati. Per poter consultare questo contenuto o usare questa funzionalità ti preghiamo di abilitare nuovamente i cookie: clicca qui per accedere alle tue impostazioni personali per i cookie.

Condividi se ti piace!

Creare un tema figlio (child theme) in WordPress, manualmente o tramite plugin

I motivi per usare un tema figlio, ovvero derivato da un tema principale, invece di modificare direttamente il tema originale sono soprattutto due: ci permette di intervenire sul codice originale causando disastri in caso di errore ed evita la perdita delle modifiche quando il tema viene aggiornato. Non che i …